CAFFE’ ESPRESSO

13 maggio 2020 - Nuovi focolai covid: mercati in retromarcia.

I mercati hanno messo la marcia indietro all'incirca quando il consulente della Casa Bianca per la pandemia, lo scienziato Fauci, ha iniziato la sua audizione al Congresso. Nel suo intervento, l'epidemiologo ha avvertito che una riapertura disordinata delle attività produttive ed industriali aumenta di moltissimo il rischio di una seconda ondata di contagi. Ci sono state poi le notizie in arrivo dal Nord Est della Cina dove è stata scoperta una decina di casi di Covid 19.

Preoccupa anche lo stato dei rapporti tra Cina e Stati Uniti. Donald Trump, preso atto che una parte importante dell'elettorato repubblicano apprezza i toni forti e minacciosi in politica estera, sta facendo di tutto per compiacerlo. In questo quadro, ieri la Casa Bianca ha invitato il fondo pensionistico degli ex dipendenti dell'amministrazione federale e dell'esercito, a rivedere i piani di investimento in alcune aziende cinesi sotto inchiesta per violazione dei diritti umani.

Poco mosso il mercato delle obbligazioni, in vista dell'intervento di Jerome Powell di oggi. Ci si aspetta dal governatore della Federal Reserve qualche indicazione su nuove iniziative a supporto dell'economia ed un chiarimento sul tema più caldo del momento, quello dei tassi in negativo. Il mercato Future sconta nei prezzi, una possibilità su quattro di una discesa dei tassi sotto lo zero verso la fine dell'anno.

Ieri il presidente della Fed di Dallas, ha affermato che c'è bisogno di altri stimoli, per riportare il quadro macroeconomico ai livelli pre Covid 19, mentre il presidente della Fed di Saint Louis ha avvertito che andare oltre i cento giorni di fermo produttivo e di divieto agli spostamenti, vuol dire far diventare la recessione una vera e propria depressione.

Nuovo rinvio a oggi per l'atteso Cdm sul corposo decreto 'Rilancio' in un allungarsi dei tempi che riflette le frizioni interne al governo.

Occhi puntati sulle aste italiane a medio lungo.

In differenti interviste due importanti Commissari Ue mettono in evidenza il rischio che l'Europa riparta a più velocità dopo i disastrosi effetti della pandemia sull'economia.

Prezzi del petrolio in calo sui timori di una nuova ondata di coronavirus, mentre molti paesi sono alle prese con un allentamento delle misure di lockdown, e sulla scia di un aumento delle scorte Usa.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.