CAFFE’ ESPRESSO

28 luglio 2020 - In attesa della Fed domani, oggi giornata di aste ...

Reduce dall'euforia vista la settimana scorsa per il raggiunto accordo sul Recovery fund, il mercato guarda alla tornata delle aste di fine mese che parte oggi.

Inizia oggi anche la consueta due giorni del Fomc della Fed, con gli analisti concordi nel ritenere che la banca centrale Usa manterrà il proprio approccio risolutamente accomodante davanti alla profonda crisi innescata dalla pandemia, mentre in Usa i contagi non sembrano minimamente rallentare. L'istituto guidato da Jerome Powell ha tagliato i tassi sui Fed funds vicino allo zero a marzo e lanciato un programma senza precedenti di prestiti ed acquisti di debito teso ad aumentare la liquidità e stabilizzare i mercati. Se è vero che dalla riunione odierna non si attendono grandi annunci, è probabile che possano giungere indicazioni circa nuove mosse in settembre o entro il quarto trimestre dell'anno, osserva più di un operatore. I membri del board della Fed sembrano resistere per il momento alla tentazione di tassi negativi, ma nelle loro più recenti dichiarazioni hanno parlato del controllo della curva dei rendimenti come di uno degli strumenti per rafforzare l'economia falcidiata dal Covid.

Gli indicatori più recenti mostrano che la seconda ondata del virus sta pesando sul clima di fiducia e sull'attività economica in Usa, dove ieri i repubblicani hanno presentato al Congresso la proposta di un nuovo pacchetto di stimoli da mille miliardi di dollari giudicato insufficiente dai democratici. Interessanti in questo senso i dati di oggi sulla consumer confidence di luglio, in un agenda peraltro particolarmente scarna su altri fronti.

Continua la corsa all'oro che staziona appena sotto massimi record, mentre il dollaro resta debole vicino ai minimi da due anni contro un basket delle principali valute. L'euro continua la sua ascesa saldamente sopra quota 1,17 dollari mentre continua a macinare terreno anche il franco svizzero, considerato un investimento sicuro nei momenti di crisi.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.