Caffé Espresso

Una tazzina di notizie finanziarie

29 luglio 2021 – Oggi inflazione tedesca e Pil Usa al centro delle attenzioni.

Al termine della consueta due-giorni del Fomc, la banca centrale Usa ha detto che la ripresa economica degli Stati Uniti è ancora sulla buona strada nonostante l'aumento delle infezioni da coronavirus dovuto alle varianti, mostrandosi ottimista ma segnalando un dibattito ormai in corso sul tapering, senza dare per ora dettagli su un'eventuale tempistica. In conferenza stampa Powell ha detto di voler vedere "numeri forti" sull'occupazione prima di cominciare a ridurre i 120 miliardi di dollari di acquisti mensili di obbligazioni messi in campo dallo scorso anno per combattere lo shock economico generato dalla pandemia. La Fed, come atteso, ha anche mantenuto il suo tasso di interesse di riferimento overnight vicino allo zero.

 

Il Tesoro propone oggi un massimo di 8,75 miliardi di euro nel nuovo Btp a 5 anni agosto 2026, nella seconda tranche del Btp dicembre 2031 e nel CCteu aprile 2029. L'asta, di ammontare relativamente contenuto è supportata da abbondanti titoli in scadenza. L'Italia ha emesso finora 215 miliardi di euro di obbligazioni a medio-lungo quest'anno e, vista una posizione di cassa favorevole, ha annunciato che non terrà i collocamenti a m/l di metà agosto. Anche l'importo dell'emissione odierna non segnala una grande pressione per il finanziamento. Con un'offerta molto limitata in agosto e gli acquisti della Bce in corso (ci aspettiamo fino a 10-11 miliardi di euro in BTP), il quadro per il Btp dovrebbe rimanere favorevole e gli spread di credito dell'Italia potrebbero avere l’occasione per portarsi sotto 100 bps.

 

Giornata ricca anche sul fronte macro. Occhi alle statistiche sulla disoccupazione e sull’inflazione in arrivo da Berlino; l’inflazione potrebbe salire anche al 3% tendenziale dal 2,1% di giugno;  una crescita di questa entità sarebbe giustificata dall'effetto base per la riduzione temporanea dell'Iva l'anno scorso su varie voci del paniere nazionale, oltre che dal rincaro dei prezzi dell'energia. In mattinata, anche l'economic sentiment della zona euro.

 

Da oltreoceano, in arrivo la stima del Pil Usa per il secondo trimestre, con gli economisti che prevedono in media un +8,5%. Nel primo pomeriggio i numeri settimanali sulle richieste di sussidi di disoccupazione - utili per avere costantemente il polso del mercato del lavoro Usa - stimate in moderato calo rispetto ai sette giorni precedenti. Prosegue intanto il suo percorso in Senato il nuovo piano infrastrutturale da circa 1.000 mld di dollari promosso da Biden.

 

Le autorita' cinesi hanno cercato oggi di calmare gli investitori chiedendo di non "malinterpretare" le ultime azioni regolatorie e innescando un rimbalzo dei mercati dopo le giornate difficili seguite al giro di vite applicato su alcuni comparti economici, incluso quello tech. I media cinesi hanno sottolineato che gli asset in yuan restano convenienti.

 

► continua

28 luglio 2021 – Evento clou la riunione Fed anche se …

► continua

27 luglio 2021 – In attesa della Fed il FMI aggiorna le sue previsioni.

► continua

26 luglio 2021 – Archiviata la riunione Bce, è il turno della Fed.

► continua

23 luglio 2021 – La Bce conferma un atteggiamento ultra accomodante.

► continua

22 luglio 2021 – In attesa della Bce torna il sereno sui mercati finanziari.

► continua

21 luglio 2021 – In attesa della Bce …

► continua

20 luglio 2021 – Bank of Australia pronta a tornare sui suoi passi …

► continua

19 luglio 2021 – Preoccupa la variante Delta …

► continua

16 luglio 2021 – Fed rassicurante e inflazione Ue …