CAFFE’ ESPRESSO

7 gennaio 2020 - Tensioni geopolitiche condizionano i mercati

Mercati condizionati dalle tensioni geopolitiche in Iran e in Libia.

 

In risposta al raid Usa di venerdì scorso, in cui è rimasto ucciso il generale Qassem Soleimani, Teheran intende riprendere il programma di arricchimento dell'uranio, mentre l'Europa chiede una 'de escalation' e che la Repubblica islamica rispetti l'accordo del 2015 sul nucleare, dal quale peraltro gli Usa si sono ritirati nel 2018 per volontà di Donald Trump. Il presidente statunitense, secondo la Casa Bianca, è fiducioso di poter rinegoziare un accordo nucleare con l'Iran.

Il Pentagono intanto ha smentito che ci siano piani per il ritiro dall'Iraq dei militari americani, chiesto dal Parlamento iracheno.

Le forze del generale Haftar hanno conquistato Sirte, facendo ritirare le truppe di Fayez al-Sarraj. La Turchia ha annunciato l'invio di esperti e consiglieri a sostegno del governo riconosciuto dalla comunità internazionale.

La lettura preliminare Eurostat sui prezzi al consumo di dicembre dovrebbe mettere in evidenza un deciso passo avanti, portandosi al tendenziale di 1,3% dopo l'1% di novembre. A perimetro di tasso 'core' l'attesa è di una lettura di 1,5% da 1,4% del mese precedente.

In calendario anche le vendite al dettaglio di novembre, con un consensus, dice la mediana delle attese raccolte da Reuters, di un recupero di 0,6% su mese e 1,3% su anno.

Tiene la richiesta di valute rifugio come yen e soprattutto franco svizzero, sul timore dell'aggravarsi della crisi in Medio Oriente.

Ritracciano i prezzi del greggio dopo i forti guadagni: i mercati iniziano a pensare che un'eventuale reazione di Teheran al raid Usa non potrebbe danneggiare la produzione e l'export iraniano.

DATI MACROECONOMICI

ZONA EURO

Stima flash inflazione dicembre - attesa tasso annuo 1,3% (11,00).

Vendite dettaglio novembre - attesa 0,6% mese, 1,3 anno (11,00).

USA

Bilancia commerciale novembre - attesa disavanzo 43,9 miliardi dollari (14,30).

Ordini industria e revisione ordinativi beni durevoli novembre - attesa -0,8% mese ordini industria (16,00).

Indice Pmi non manifatturiero Ism dicembre - attesa 4,5 (16,00).

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.