CAFFE’ ESPRESSO

10 ottobre 2019 - Le minute Fed aprono a misure strutturali sulla liquidità ...

Dai resoconti del meeting di settembre è emerso che la maggior parte degli esponenti dei consiglieri di Federal Reserve condiveva la necessità di un taglio dei tassi, ma restano ancora incertezze sul futuro della politica monetaria. Diffusi ieri sera, i verbali mostrano anche che la banca centrale è concorde sulla necessità di affrontare a breve il tema dell'aumento del bilancio dopo le tensioni sui tassi interbancari a breve viste il mese scorso.

Dopo i verbali Fed, a metà giornata sarà la volta della Bce. Dai resoconti dell'ultimo meeting -- quello dell'11-12 settembre, in cui Francoforte ha annunciato un cospicuo pacchetto di stimolo -- gli investitori cercheranno di capire il grado di coesione tra i consiglieri dopo le divergenze emerse nelle ultime settimane proprio sulla politica espansiva. Secondo il vicegovernatore de Guindos, Francoforte potrebbe ridurre ulteriormente i tassi ma gli effetti collaterali della politica monetaria ultra-espansiva stanno diventando più evidenti.

Le aspettative di importanti passi avanti sui dazi si sono ridotte nonostante l'ottimismo manifestato da Trump.

Dollaro in calo nei confronti delle principali divise e yuan solido in attesa dei colloqui Usa-Cina.

DATI MACROECONOMICI

USA

Prezzi al consumo settembre

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.