CAFFE’ ESPRESSO

9 ottobre 2019 - Market mover saranno le minute Fed alle 20 pm.

Attesi in serata, per le 20 italiane, i verbali del meeting Fed del 17-18 settembre al termine del quale è stato varato un taglio dei tassi di interesse di un quarto di punto. Mentre parte del mercato scommette su un nuovo analogo ritocco al meeting del 29-30 ottobre, gli investitori monitoreranno anche le opinioni degli esponenti sul bilancio dell'istituto. Nel pomeriggio inoltre è previsto un nuovo intervento del presidente Powell che ieri ha aperto la strada a nuovi tagli dei tassi e a un'espansione del bilancio della Fed in un'operazione che, ha sottolineato, non sarà un 'Qe'.

In una decisione che ha provocato l'ira di Pechino, gli Stati uniti hanno imposto restrizioni ai visti nei confronti di funzionari cinesi per abusi nei confronti delle minoranze musulmane. La mossa, secondo un alto funzionario statunitense, non dovrebbe però mettere a rischio la due giorni di negoziati che prende il via domani a Washington.

A innervosire i mercati potrebbe concorrere anche il negoziato sulla Brexit dopo che ieri, al termine del colloquio tra Johnson e Merkel, una fonte di Downing Street ha definito impossibile l'accordo con l'Ue. Il presidente del Parlamento Ue Sassoli ha parlato di assenza di progressi nelle trattative. Secondo il Times inoltre Johnson deve fare i conti con una ribellione interna al governo dove un gruppo di ministri è intenzionato a dimettersi a causa dei timori che il premier stia spingendo il Paese verso una Brexit 'no-deal'.

Il dollaro è solido mentre si assottigliano le speranze di sviluppi positivi nei negoziati Usa-Cina e la sterlina scambia vicino al minimo di un mese sulla crescente incertezza per la Brexit.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.