CAFFE’ ESPRESSO

15 marzo 2019 - Boj- tassi invariati; Brexit -rinvio; Dazi: passi avanti

I parlamentari britannici hanno votato a favore di un rinvio della data di divorzio dall'Ue, con 412 sì e 202 contrari. Questo consente alla premier Theresa May di fare un nuovo tentativo di far approvare il suo accordo dal Parlamento la prossima settimana. La data dell'uscita dall'Ue, prevista per il 29 marzo, potrebbe essere prorogata fino al 30 giugno.

Atteso il dato definitivo dell'inflazione di febbraio nella zona euro, dopo una lettura preliminare a +0,3% su mese e +1,5% su anno.

Sostanziali progressi sul fronte dei colloqui commerciali tra Pechino e Washington; il vertice tra il presidente Usa e quello cinese per chiudere l'accordo commerciale non avrà luogo alla fine di marzo come era stato detto perché è necessario lavorare ancora al negoziato.

La banca centrale ha mantenuto stabile la politica monetaria, ma è meno ottimista sul fatto che un export e una produzione robusti possano sostenere la crescita. Il governatore Haruhiko Kuroda ha detto in conferenza stampa che è vero che export e produzione risentono del rallentamento della crescita oltreoceano, ma d'altra parte la domanda interna continua a crescere.

La Cina potrebbe  usare tassi di interesse e altri strumenti per sostenere l'economia per impedire una forte decelerazione dell'economia cinese, che si espande al passo più lento da quasi trent'anni.

Atteso in tarda serata il pronunciamento di Moody's sul rating sovrano dell'Italia, dopo il taglio di un notch a 'Baa3' con outlook stabile, a un passo dal livello 'junk', lo scorso ottobre.

La sterlina si è fermata dopo l'ultimo voto sulla Brexit, anche se dovrebbe chiudere la settimana segnando il maggior aumento da sette settimane.

DATI MACROECONOMICI

ZONA EURO

Prezzi consumo finali febbraio

USA

Indice manifatturiero Fed New York marzo (13,30) - attesa 10,0.

Produzione industriale febbraio (14,15) - attesa 0,4% m/m.

Produzione manifatturiera febbraio (14,15) - attesa 0,3% m/m.

Capacità utilizzo impianti febbraio (14,15) - attesa 78,4%.

Stima fiducia consumatori Università Michigan marzo (15,00) - attesa 95,3.

Flussi netti capitale gennaio (21,00).

 

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.