CAFFE’ ESPRESSO

5 marzo 2019 - La Cina vara stimoli per rivitalizzare l'economia.

Oggi molti dati macro sono in agenda ma difficilmente saranno in grado di imprimere movimenti direzionali significativi; questo perché si tratta in larga misura di dati finali che seguono quelli preliminari e quindi - a meno di scostamenti clamorosi – non offrono spunti; in secondo luogo perchè i mercati  sono soprattutto concentrati sull’esito delle trattative Usa – Cina.

La Cina eliminerà miliardi di dollari in tasse e imposte, incrementerà gli investimenti in infrastrutture e i prestiti alle piccole imprese nel piano del governo per rivitalizzare l'economia, il cui tasso di crescita è ai minimi da 30 anni. Il target governativo per il Pil 2019 è stato ridotto tra il 6 e il 6,5% dal precedente 6,5%, in calo rispetto al +6,6% registrato nel 2018.

Nel mercato valutario, il dollaro resta forte, con la Fed che continua a tendere verso una politica monetaria meno accomodante rispetto alle altre banche centrali. Il dollaro sale del 2% contro yen, sui massimi da 10 settimane.

DATI MACROECONOMICI

GRAN BRETAGNA

Vendite al dettaglio febbraio.

ZONA EURO

Pmi servizi Markit finale febbraio

Vendite al dettaglio gennaio

USA

Pmi servizi Markit finale febbraio

Pmi composito Markit finale febbraio

Ism, Pmi non manifatturiero febbraio

BANCHE CENTRALI

EUROPA

Gran Bretagna, comunicato commissione politica finanziaria Bank of England della riunione del 26 febbraio

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.