CAFFE’ ESPRESSO

11 gennaio 2019 - Oggi prima asta 2019 per i Btp in attesa del ....

Prosegue la prima tornata di aste del 2019 del Tesoro italiano, che metterà a disposizione tra 5 e 6,5 miliardi di euro riaprendo i benchmark Btp a 3,7 e 30 anni. I collocamenti daranno il polso dell'appetito per la carta italiana in vista di un programma di funding decisamente impegnativo per il Tesoro.

In vista dell'offerta, il secondario ha mostrato una relativa tenuta e lo spread tra Btp e Bund decennali si è mantenuto in area 270 punti base . In chiusura di seduta ieri, il rendimento del Btp 3 anni ottobre 2021 viaggiava in area 1,15%, che se confermato in asta rappresenterebbe il minimo da luglio , simile al Btp 7 anni novembre 2025, che ha chiuso in area 2,45% . Infine, il Btp 30 anni marzo 2048 ha archiviato la seduta ad un rendimento di 3,72%, che in asta risulterebbe essere il massimo da giugno 2014 .

L'accoglienza dell'offerta sul tratto extralungo sarà un banco di prova per valutare l'interesse del mercato sul tratto extralungo della curva, in vista di una possibile emissione via sindacato di un nuovo Btp 15 anni.

Primo esame dell'anno per il rating italiano, su cui è atteso, in tarda serata, il pronunciamento di Dbrs sull'attuale giudizio BBB(high) corredato da un outlook stabile. Il calendario proseguirà il 22 febbraio con il pronunciamento di Fitch, che ha un outlook negativo sul giudizio BBB, il 15 marzo quello di Moody's, che ha un outlook stabile sul rating Baa3 (tagliato di un notch ad ottobre) e il 26 aprile quello di S&P. Quest'ultima ha un outlook negativo sul giudizio BBB.

Dai resoconti del consiglio di politica monetaria del 12-13 dicembre è emerso che l'istituto potrebbe considerare nei prossimi mesi l'utilizzo delle operazioni di rifinanziamento a lungo termine Tltro, alla luce di crescenti rischi verso il basso per l'economia. Un membro Bce ha sottolineato come la Bce debba mantenere aperte tutte le strade per affrontare i crescenti rischi economici mentre normalizza la politica monetaria.
Il numero uno dell'istituto centrale Usa Powell ha ribadito come la Fed potrà adottare un atteggiamento paziente nel decidere ulteriori aumenti del costo del denaro, monitorando l'andamento dell'economia e dei mercati finanziari, alla luce di un'inflazione "bassa e sotto controllo".

Le autorità cinesi sono pronte ad abbassare a 6-6,5% il target di crescita annua per il 2019, a fronte di un obiettivo per il 2018 indicato "intorno a 6,5%", secondo quanto riferito a Reuters da fonti politiche, a segnalare la difficoltà di Pechino a fronteggiare l'aumento dei dazi statunitensi e l'indebolimento della domanda interna. Stando agli ultimi dati, è verosimile che la Cina abbia archiviato il 2018 con una crescita del Pil di 6,6%, la più bassa dal 1990.

DATI MACROECONOMICI

GRAN BRETAGNA
Stima Pil novembre

USA
Prezzi al consumo dicembre

ASTE DI TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro offre 2,5-3 miliardi sesta tranche Btp 3 anni scadenza 15/10/2021, cedola 2,3%; 1,75-2,25 miliardi settima tranche Btp 7 anni scadenza 15/11/2025, cedola 2,5%; 0,75-1,25 miliardi 12.ma tranche Btp 30 anni scadenza 1/3/2048, cedola 3,45%.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.