CAFFE’ ESPRESSO

8 ottobre 2018 - Mercati giapponesi e quelli obbligazionari Usa chiusi.

Disoccupazione Usa ai minimi degli ultimi 50 anni: 3,7%. Però le nuove buste paga di settembre sono risultate inferiori alle attese. I salari crescono dello 0,30% come da consenso. Con un mercato del lavoro così teso stupisce che le pressioni salariali non stiano aumentando in modo significativo.

Oggi mercato giapponese chiuso; quello Usa aperto a metà con l’obbligazionario chiuso e l’azionario aperto.

Il mercato resta concentrato sulla manovra, che il governo dovrà inviare a Bruxelles entro il 15 ottobre.

Ripartirà da 286 punti base lo spread Btp/Bund sul tratto decennale, dopo una fiammata nuovamente oltre quota 300 la settimana scorsa, in vista dei massimi da 5 anni segnati a fine maggio.

La banca centrale cinese ha annunciato nel corso del fine settimana un nuovo netto taglio dei livelli di riserva obbligatoria delle banche, il quarto dall'inizio dell'anno. Si tratta di un'ulteriore iniziativa per abbassare i costi di finanziamento e dare sostengo alla crescita, sullo sfondo delle preoccupazioni per le conseguenze economiche della disputa commerciale in atto con gli Stati Uniti. Il taglio annunciato della riserva obbligatoria è di 100 punti base - effettivo dal 15 ottobre - rispetto agli attuali livelli di 15,5% per le grandi banche commerciali e 13,5% per quelle più piccole.

DATI MACROECONOMICI

GERMANIA

Produzione industriale agosto

ZONA EURO

Indice Sentix ottobre

USA

Columbus Day, mercato azionario aperto; mercato obbligazionario chiuso.

ASIA

Giappone, mercati chiusi.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.