CAFFE’ ESPRESSO

5 ottobre 2018 - Oggi dati occupazionali Usa.

Nella nota di aggiornamento al Def il governo indica una crescita pari a 1,5% nel 2019, 1,6% nel 2020 e 1,4% nel 2021. Il deficit/Pil passerà dal 2,4% del prossimo anno al 2,1% del 2020 e all'1,8% del 2021. Nei nuovi obiettivi di crescita e di finanza pubblica si indica inoltre un Pil 2018 all'1,2%. Il debito pubblico, indicato al 130,9% per il 2018, passerebbe al 130,0% nel 2019, 128,1% nel 2020, 126,7% nel 2021.

Nella NaDef si legge anche che il governo sta studiando una "nuova normativa" relativa alle Gacs, "verificando anche la fattibilità tecnica dell'estensione alle cartolarizzazioni dei crediti classificati come inadempienze probabili". La Gacs è una garanzia pubblica sulla cartolarizzazione delle sofferenze bancarie. La normativa vigente scade a marzo 2019. La protezione del Tesoro è limitata alle tranche senior delle cartolarizzazioni, quelle più sicure, che sopportano per ultime le eventuali perdite derivanti da recuperi sui crediti inferiori alle attese.

In un contesto di generale volatilità e agitazione, l'ultima seduta è stata valutata dai trader come sostanzialmente tranquilla e attendista, con uno spread che dopo qualche oscillazione ha chiuso sotto i livelli della chiusura precedente. I titoli in chiusura si attestavano ai massimi di giornata. Lo spread su Bund ha chiuso a 279 punti base, dopo un minimo a 277, e il rendimento del decennale di riferimento a 3,312%.

Uno dei dati chiave del giorno arriva da oltreoceano, con la statistica sui nuovi occupati Usa del settore non agricolo in settembre, con previsioni che si attestato per 180.000 nuovi posti di lavoro. Il dato Adp di mercoledì sul settore privato, considerato un prodromo del 'non-farm payroll', ha mostrato cifre superiori alle attese.

Il rally del dollaro prende una pausa, con gli investitori che aspettano il dato sugli occupati Usa per valutare con ulteriori elementi le prossime azioni Fed. L'euro si trova appena al di sopra della soglia psicologica di 1,15 dollari.

Prezzi del greggio in rialzo sulla scia delle sanzioni Usa all'Iran che partiranno il mese prossimo e che determineranno un restringimento del mercato.

DATI MACROECONOMICI

GERMANIA

Ordini all'industria agosto

USA

Occupati non agricoli settembre.

Tasso disoccupazione settembre.

Media guadagni settembre

Bilancia commerciale agosto

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.