CAFFE’ ESPRESSO

2 ottobre 2018 - Accordo Usa - Canada e crescita Usa sostengono i tassi e il dollaro.

In linea con le attese gli indici Ism manifatturieri Usa di ieri che comunque confermano l’ottima crescita e le ottime prospettive.

Tensioni tra Italia ed Europa come era prevedibile.

A maggio dopo l’insediamento del governo i titoli a 2 anni erano saliti agli stessi livelli del 10 anni: segno di fortissima preoccupazione. Ora la situazione appare più composta e non è escluso che i mercati, sostenitori della crescita, possano apprezzare il tentativo dell’Italia.

Il dollaro mantiene la maggior parte dei guadagni messi a segno sulle principali controparti valutarie dopo l'accordo sul commercio raggiunto nel weekend tra Stati Uniti, Canada e Messico, restando sui massimi da circa tre settimane.

Chiusura leggermente negativa per i Treasuries Usa, che hanno risentito del clima favorevole al rischio innescato dal raggiungimento nel weekend dell'accordo tra Canada, Usa e Messico.

ASIA

Cina, mercati chiusi fino a venerdì 5 ottobre.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.