CAFFE’ ESPRESSO

4 aprile 2018 - Oggi le attenzioni sono rivolte alla stima 'flash' dell'inflazione di marzo dell’Ue.

Oggi le attenzioni sono rivolte alla stima 'flash' dell'inflazione di marzo dell’Ue specie per le ripercussioni che potrebbe avere sulla politica monetaria della Bce. Dopo il dato tedesco della scorsa settimana, sotto le attese degli analisti, l'indice armonizzato dovrebbe mostrare un rafforzamento a 1,4% dall'1,1%, rivisto al ribasso, di febbraio.

Seduta poco mossa e dai volumi contenuti per il secondario italiano ieri dopo la lunga pausa pasquale. Il differenziale di rendimento Italia-Germania ripartirà da 128 punti base, sui minimi dal 19 febbraio, dai 130 della chiusura di giovedì scorso. Il tasso del decennale di riferimento ripartirà invece da 1,79%, stesso livello dell'ultima chiusura.

La crescita del settore dei servizi cinesi è rallentata al minimo di quattro mesi a marzo.

In attesa del dato sul mercato del lavoro diffuso dal governo americano venerdì prossimo, nel pomeriggio gli operatori potranno contare sui dati Adp sul settore privato a marzo.
Il dollaro perde terreno sullo yen mentre incombe la prospettiva di un acuirsi delle tensioni tra Usa e Cina a livello commerciale.

DATI MACROECONOMICI

ZONA EURO
Stima flash sui prezzi al consumo di marzo.
Tasso di disoccupazione a febbraio .

USA
Occupati nel settore privato Adp
Revisione beni durevoli febbraio
Pmi Ism non manifatturiero marzo
Pmi Markit servizi finale marzo
Pmi Markit composito finale marzo

ASTE DI TITOLI DI STATO
EUROPA
Germania, Bobl 14/4/2023
Gran Bretagna, Gilt 2023 cedola 0,75%

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.