CAFFE’ ESPRESSO

10 gennaio 2018 - In rialzo i tassi sulla scia della decisione della BoJ.

Netto rialzo dei tassi sulla scia della decisione della BoJ che ha deciso una riduzione degli acquisti di governativi a lungo termine, alimentando la speculazione per un prossimo avvio della fase di riduzione del massiccio stimolo monetario. Il Bond Usa 10 anni sale al 2,57%; il decennale tedesco allo 0,47%. Sul Btp si aggiunge la naturale tensione post annuncio del lancio del nuovo ventennale.

Potrebbe segnare un ennesimo minimo record il rendimento nell'asta odierna di Bot a 12 mesi.

In agenda c'è anche il nuovo decennale tedesco, Bund 15 febbraio 2028 cedola 0,5% (invariata dal benchmark precedente), in asta per indicativi 5 miliardi. Il collocamento precedente sul benchmark agosto 2027 risale al 7 dicembre, quando il titolo è stato assegnato per 1,62 miliardi al tasso medio di 0,3% con un rapporto di copertura pari a 1,1.

 

Nella zona euro il tasso di disoccupazione a novembre scende a 8,7% confermando le attese. A livello di singolo Paese: Germania 3,6%: Italia 11%; Francia 9,2%. Questo dato si somma a quelli incoraggianti delle ultime settimane (in particolare gli indici di fiducia Pmi). Sono molti i fattori che potrebbero far aumentare la pressione al rialzo sui tassi: crescita sostenuta, inflazione in ripresa, prezzi del greggio in salita, riforma fiscale Usa, riduzione del QE Bce. Il rischio sull’ipotesi di scenario rialzista sui tassi è che si possa assistere ad un aumento delle tensioni geopolitiche o in generale ad un marcato aumento dell’avversione al rischio.

Bankitalia pubblica la statistica mensile, relativa a novembre, su depositi, impieghi e sofferenze delle banche italiane, insieme al dato sui titoli di Stato nazionali da esse detenuti.

Il rialzo dei tassi Fed di dicembre ha registrato l'opinione contraria di 3 dei 12 governatori regionali della banca centrale americana, secondo quanto emerso dalle minute della discussione tenuta nell'ultimo meeting, pubblicate ieri sera.

Petrolio in rialzo questa mattina con quotazioni ai massimi dal dicembre del 2014.
ASTE TITOLI DI STATO
ITALIA
Bot 12 mesi, scadenza 14/1/2019 (367 giorni).

Germania, Bund 10 anni 15 febbraio 2028 cedola 0,5%.
USA
10 anni 15/11/2027.

Etichette: Aritmatica, Caffé Espresso |

I commenti sono chiusi.